Social Commerce 101: come lo shopping sui social media può aiutare il vostro marchio

social media commercio shopping

I siti di social network sono nati come un modo per comunicare e condividere gli aggiornamenti con amici e familiari. In seguito, si sono trasformati in un gigante che può fare o distruggere un'azienda. Gli ultimi sviluppi mostrano che i social media e lo shopping si stanno fondendo per produrre quello che è forse il modo più semplice di fare acquisti online: il social commerce. Lasciate che Flux Panda vi guidi attraverso le basi del social commerce e come la piattaforma può fare la differenza nei vostri sforzi di e-commerce sociale.

Cos'è il commercio sociale

Il social commerce è l'acquisto di prodotti o servizi sulle piattaforme dei social media.

Anziché limitarsi a fare marketing per attirare traffico, qui si svolge l'intero processo di acquisto, dalla scoperta all'acquisto, fino alla pubblicazione di recensioni. Il social commerce è spesso definito come l'unificazione dei social media e dell'e-commerce.

L'uso dei social media significa che l'esperienza di acquisto di una persona viene condivisa con la sua rete di amici e contatti. Le raccomandazioni, i suggerimenti e i commenti che ne derivano influenzano il comportamento di acquisto.

L'e-commerce sociale consiste nello sfruttare i contenuti acquistabili non solo sui social media, ma anche sui siti di e-commerce e sui negozi online per stimolare le vendite, il coinvolgimento e la fiducia nel marchio.

Commercio sociale vs.

Solo per la terminologia, è facile commettere l'errore di scambiare il social commerce con l'e-commerce. In effetti hanno alcune somiglianze: l'acquisto viene completato online tramite un sito web o un'app, anche se l'acquirente non ha necessariamente visto o provato il prodotto di persona.

La differenza maggiore sta nell'esperienza di acquisto. Come già detto, nel social commerce l'intero percorso avviene all'interno della piattaforma di social commerce. L'e-commerce è solo un termine generico che si riferisce all'acquisto online: tutte le altre fasi, come la scoperta o il confronto, possono essere effettuate al di fuori dello spazio digitale.

Inoltre, nell'e-commerce la comunicazione e il coinvolgimento tra aziende e clienti sono meno completi rispetto alle piattaforme di social commerce, il che è in realtà uno dei suoi punti di forza.

Fatti e cifre del commercio sociale

474,8 miliardi di dollari

Fatturato del social commerce generato a livello mondiale nel 2020

3,37 miliardi di dollari

Il fatturato approssimativo di quest'ultimo anno con un tasso di crescita annuo composto previsto del 28,4% dal 2021 al 2028

Oltre il 50%

Percentuale di utenti che vengono a conoscenza di nuovi marchi sui social media

92%

Preferiscono Instagram come piattaforma di social commerce (un altro 77% sceglie Facebook, il 57% Twitter e il 47% Pinterest).

81%

Ricerca di prodotti su Instagram e Facebook

90%

Percentuale di utenti di Instagram che seguono le pagine aziendali

48%

Percentuale di utenti Pinterest che dichiarano che lo shopping è la loro priorità principale

30%

Percentuale di acquirenti online che dichiarano di voler acquistare tramite piattaforme di social shopping

93%

Percentuale di consumatori che affermano che le recensioni hanno un impatto sulla loro decisione di acquisto

83%

Ripongono la loro fiducia nelle raccomandazioni di amici e familiari

74%

Aumento della conversione grazie alle recensioni

Vantaggi del commercio sociale

Oltre a quelli già citati, ci sono molti altri vantaggi nell'includere i video shoppable nella vostra strategia di content marketing.

percorso più breve dell'icona del social commerce

Un percorso più breve dalla scoperta di
all'acquisto

Le soluzioni di social commerce riducono l'attrito che spesso i potenziali clienti devono affrontare nel processo di acquisto. Quando si può saltare un passaggio, i clienti possono proseguire con la scoperta dell'acquisto, perché hanno meno occasioni per cambiare idea o perdere l'attenzione.

Alcune piattaforme consentono già il social shopping, permettendo ai clienti di acquistare direttamente attraverso di esse. Questo migliora l'esperienza del cliente perché è più semplice e facile rispetto al tipico processo di checkout dell'e-commerce. Inoltre, i vostri clienti sono già presenti sui social network. Quindi, oltre al coinvolgimento, potete creare un passo successivo naturale per gli utenti che già vi seguono.

icona del commercio sociale ad ampio raggio

Un canale poco costoso per raggiungere un vasto pubblico su

Le migliori piattaforme di social commerce sono accessibili praticamente ovunque da chiunque nel mondo. Di conseguenza, i venditori online possono facilmente raggiungere, promuovere e vendere al proprio pubblico di riferimento, ovunque esso si trovi. Inoltre, è possibile pubblicare sui siti di social network annunci personalizzati per il proprio mercato di riferimento.

raccolta dati icona del commercio sociale

Raccolta di dati sociali

Le piattaforme di e-commerce sociale dispongono di funzioni che consentono di accedere ai profili dei clienti, in modo da avere un'idea chiara della loro identità in termini di dati demografici, social media e abitudini di acquisto. Inoltre, potrete saperne di più quando interagirete con loro tramite chat, messaggi diretti o commenti.

Le informazioni possono essere utilizzate per confermare le ricerche esistenti sui clienti con esempi reali e per fornire un servizio clienti personalizzato. In combinazione con l'ascolto sociale di routine, è possibile sviluppare nuove strategie o prodotti e testarli per ottimizzare gli sforzi di social commerce.

icona di condivisione della raccomandazione per il commercio sociale

Condividere e raccomandare

Come accennato, il percorso dell'acquirente può essere completato su una piattaforma di social commerce, e i clienti possono essere ambasciatori del vostro marchio attraverso tag, condivisioni o commenti alla loro rete o comunità di acquirenti. Al contrario, possono anche lasciare recensioni negative se non sono soddisfatti.

Le recensioni e le raccomandazioni sono utilizzate dai clienti potenziali per decidere i loro acquisti, perché, dopo tutto, non possono sempre testare o provare il vostro prodotto di persona. Questo feedback positivo è essenziale per i vostri profitti, in quanto attira nuovi clienti.

icona del commercio locale

Coinvolgimento autentico per promuovere la fedeltà

Continuando dal punto precedente, i social media offrono alle aziende il coinvolgimento e la portata di cui hanno bisogno attraverso i like, i commenti, i tag o le condivisioni dei loro contenuti. Il social commerce incoraggia gli utenti a connettersi con un marchio, consentendo loro di utilizzare la piattaforma anche come canale di assistenza clienti. Di conseguenza, le persone che possono contattare regolarmente un'azienda sono più propense a raccomandarla.

La creazione di relazioni e il coinvolgimento favoriscono la fidelizzazione e la conservazione dei clienti. È più probabile che i clienti siano contenti o soddisfatti del vostro servizio, che facciano acquisti ripetuti, che lascino recensioni positive e che vi portino altri acquirenti, il che influisce sui vostri profitti.

Piattaforme di commercio sociale

Ogni piattaforma di social media shopping funziona in modo diverso, quindi la vostra strategia deve essere adattata all'app o al sito web che preferite. Ecco cosa aspettarsi dalle principali piattaforme di social commerce.

Facebook

Il Facebook Shop inizia con la vostra pagina aziendale. Se disponete di una soluzione di e-commerce già esistente che sia un partner, potete sincronizzare automaticamente l'elenco dell'inventario da lì a Facebook. In caso contrario, potete caricare le informazioni sui prodotti tramite un foglio di calcolo.

Da qui si può scegliere quali prodotti mettere in evidenza e come impostare il negozio. Naturalmente, potete mettere in evidenza i prodotti tramite foto e video acquistabili sulla vostra pagina Facebook per i vostri follower. Una caratteristica interessante del social commerce di Facebook è il negozio di prova, dove potete sperimentare le vostre offerte, provare un ordine fittizio e altro ancora per testare l'esperienza del cliente.

Dal negozio o dal post shoppable, gli utenti possono effettuare il checkout degli articoli. È inoltre possibile inviare una chat su Messenger al marchio o reindirizzarli al sito di e-commerce. Questa esperienza integrata con la piattaforma di e-commerce sociale consente di migliorare le conversioni.

Instagram

Il social commerce su Instagram è strettamente legato a Facebook. Infatti, uno dei requisiti è che il profilo Instagram sia collegato al catalogo prodotti di Facebook. Un'altra limitazione è che per ora solo i titolari di un account Instagram Business negli Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Brasile, Francia, Italia e Spagna possono creare un feed shoppable.

I clienti possono acquistare direttamente da Instagram Shops. Il checkout è completato da Facebook Pay, anche se chi non ha il checkout può completare la transazione al di fuori della piattaforma utilizzando altri strumenti di social commerce.

Come Facebook, Instagram Shop funge da vetrina online di prodotti curati in vendita, con i dettagli di ogni articolo, i prezzi e le foto o i media visualizzabili. I brand possono anche caricare video attraverso IGTV e taggare i prodotti nel video. I post e le Storie che rimandano alle pagine dei prodotti nell'app suscitano interesse.

Pinterest

La maggior parte degli utenti di Pinterest si trova sulla piattaforma per cercare ispirazione per gli acquisti. Per aiutarli in questo, Pinterest ha lanciato i Product Pins. Gli utenti troveranno il pin del prodotto rappresentato da un punto sulle immagini visualizzate sul sito. Una volta cliccato, il pin rivelerà alcuni suggerimenti di Pinterest su articoli visivamente simili che possono essere acquistati fuori dal sito. I Product Pins sono disponibili per gli account Pinterest Business.

Snapchat

Solo di recente Snapchat ha lanciato in versione beta Brand Profiles, un'esperienza di negozio nativa gestita da Shopify che consente agli utenti di navigare e acquistare dall'app. La piattaforma punta su un'esperienza AR di tipo shoppable che consente agli utenti di provare i prodotti o di scattare una foto tramite l'app e di ottenere informazioni su dove acquistarli online.

Tiktok

TikTok conta circa 27 milioni di utenti solo negli Stati Uniti. L'applicazione è ora anche una piattaforma di e-commerce sociale in Cina e sta lavorando per abilitare la funzione per gli utenti degli Stati Uniti e dell'Europa occidentale. Una delle funzioni consiste nello zoomare sugli articoli di un video e acquistarli sull'app. È disponibile anche il collegamento di un video a una pagina di prodotto, mentre è in fase di realizzazione un pulsante "Compra ora" all'interno dell'app.

Amazon Live

La piattaforma è completamente diversa, ma Amazon Live dà l'opportunità ai marchi di informare gli acquirenti sui loro prodotti, sui vantaggi e su altre offerte speciali attraverso flussi interattivi in diretta e dimostrazioni di prodotti.

I contenuti sono pensati per educare, intrattenere e coinvolgere i clienti per aiutarli a prendere decisioni di acquisto consapevoli. Amazon Live è dotato anche di una funzione di chat che consente ai marchi di rispondere in tempo reale alle domande degli acquirenti più curiosi.

Suggerimenti per sfruttare il commercio sociale

Ora che conoscete gli strumenti e le piattaforme di social commerce a vostra disposizione, ecco altri consigli per implementare questa strategia digitale.

social commerce social media strategy

Avere una strategia per i social media

Una strategia può aiutarvi a pianificare i contenuti e a rimanere coerenti. Il pubblico deve conoscere il vostro marchio e coinvolgerlo, in modo da poter vendere efficacemente i vostri prodotti o servizi. La coerenza dei contenuti può anche portare nuovi utenti.

Iniziate col sapere quali piattaforme di social shopping volete utilizzare e quali sono i vostri obiettivi. Per farlo, è necessario determinare il proprio target demografico e quali social media utilizza principalmente. Una strategia per i social media comporta anche quanto segue:

Essere specifici con i propri obiettivi (ad esempio, ottenere dieci commenti su ogni post per ottenere coinvolgimento)
Creare un piano d'azione per raggiungere tali obiettivi (ad esempio, testare diversi tipi di contenuti per vedere cosa piace al pubblico)
Misurare i risultati, continuare con ciò che funziona e tagliare quello che non funziona


assistenza clienti per il social commerce

Ascoltare, coinvolgere e offrire supporto

Ascoltare significa semplicemente sapere cosa si dice della vostra azienda. Si può iniziare monitorando le menzioni del marchio sui social media o attraverso il motore di ricerca. In quest'ultimo caso, potete anche aggiungere "recensioni negative" o "truffa" alla vostra parola chiave di ricerca per leggere i feedback negativi.

Da lì, pianificate come coinvolgere gli utenti che vi hanno menzionato o il vostro pubblico di riferimento in generale. Rispondete alle domande, condividete contenuti interessanti e di valore, create un chatbot per una risposta più rapida: tutto dipende da voi. Tenete presente che i social media sono anche un canale di assistenza per la maggior parte dei consumatori, quindi è utile essere pronti a ricevere un'ondata di domande, feedback e persino reclami.

recensioni di social commerce

Incoraggiare le recensioni

Chiedete sempre il feedback dei vostri clienti dopo la transazione. La riprova sociale è fondamentale per costruire la vostra reputazione online, e le recensioni positive sui vostri prodotti, servizi e sull'esperienza complessiva dei clienti contribuiscono a questo scopo. Potete offrire incentivi per incoraggiare i clienti passati a diffondere la buona parola su di voi.

commercio sociale ugc

Includete l'UGC nella vostra strategia

I contenuti generati dagli utenti possono aiutare a mettere sotto i riflettori i vostri clienti piuttosto che il vostro marchio perché, dopo tutto, sono loro a usare la piattaforma. Integrare gli UGC nel vostro piano di social commerce significa chiedere ai vostri clienti di mostrare gli articoli che hanno acquistato da voi, rendere il contenuto acquistabile e condividerlo sui vostri social media o nella galleria UGC acquistabile del vostro sito web.

L'UGC è un fattore di coinvolgimento e di costruzione della fiducia che può migliorare la riprova sociale e la credibilità per un maggior numero di acquisti, dato che il 93% degli utenti afferma che l'UGC aiuta nelle loro decisioni di acquisto.

Esempi di commercio sociale

Questi esempi di social e-commerce sottolineano l'importanza di scegliere la piattaforma giusta e di avere una strategia. Lasciate che questi esempi vi servano da ispirazione per sfruttare il social shopping per la vostra attività.

Burberry

Il marchio di moda di lusso utilizza Facebook e carica regolarmente video shoppable e live stream sulla piattaforma. Oltre al fatto che gli utenti consumano più video sulla piattaforma che mai, è stato riscontrato che trascorrono il doppio del tempo sulle pagine dei marchi che pubblicano video rispetto a quelle che non ne pubblicano.

Che si tratti di istruzioni per l'uso o di live stream, i video creativi possono dare vita ai prodotti, catturare l'attenzione dei clienti e influire positivamente sulle vendite.

Nike Jordan

Dopo l'NBA All-Star Game 2018, Nike ha organizzato il Jumpman All-Star after-party, durante il quale il marchio ha presentato la pre-release delle Air Jordan III "Tinker". I partecipanti hanno avuto il privilegio di scansionare codici Snap esclusivi e di acquistare le scarpe all'interno di Snapchat, ricevendo il proprio paio la sera stessa.

Nike ha collaborato con Snapchat, Shopify e Darkstore per questa pre-release, diventando così il primo marchio a vendere un prodotto tramite Snapchat. Sebbene sembri un lancio un po' troppo sofisticato, le Tinker sono andate esaurite in 23 minuti, con risultati positivi per il marchio.

Sephora

Un'esperienza di acquisto personalizzata può essere vantaggiosa per i negozi online e le reti di social shopping. Ciò comprende le raccomandazioni, che in ultima analisi influenzano le decisioni di acquisto dei clienti.

Il quiz Fragrance Finder/IQ di Sephora, disponibile sul suo sito web, fornisce raccomandazioni sui profumi ai clienti che rispondono al breve questionario. Gli utenti hanno poi la possibilità di acquistare il profumo risultante dal sito stesso.

Il quiz è disponibile da anni sul sito web ed è stato portato anche in alcune sedi Sephora, ma il marchio continua a consigliarlo attivamente agli utenti dei social media, soprattutto su Twitter, che sono alla ricerca di nuovi profumi sul sito web o nel negozio.

Oltre all'esperienza personalizzata, i quiz tengono impegnati gli utenti in modo divertente e aiutano a raccogliere informazioni fondamentali.

Dollar Shave Club

Costruire la fiducia dei propri follower è essenziale nell'e-commerce e nel social commerce, e la prova sociale attraverso i feedback positivi è un modo per segnalare questa fiducia e distinguere il proprio marchio dalla concorrenza. Per fare questo, Dollar Shave Club ha una bacheca Pinterest dedicata ai feedback dei clienti e alle foto di unboxing. Si tratta di una combinazione unica di social proof e UGC, un'altra brillante strategia di social commerce.

David Yurman

David Yurman è un designer di gioielli di fascia alta con clienti di alto profilo. Tuttavia, la sua pagina Instagram riconosce il valore di raggiungere i potenziali clienti, con diversi post che utilizzano l'hashtag #TapToShop. Questo stimola le vendite dirette, in quanto segnala che i prodotti in evidenza possono essere acquistati direttamente all'interno dell'app.

Il futuro del commercio sociale

Poiché in futuro la combinazione di social media e shopping diventerà sempre più diffusa, ecco alcune tendenze da tenere d'occhio e da utilizzare per la vostra strategia di social commerce.

dati di social shopping

Migliorare l'esperienza di social shopping attraverso i dati

L'economia dell'esperienza, portata avanti dall'e-commerce, è fortemente influenzata dalla customer experience (CX). Migliore è l'esperienza, maggiore è la probabilità che i consumatori acquistino spesso e siano fedeli a un marchio. I dati sono fondamentali per ottimizzare la CX nel social shopping, quindi può essere utile includere il Master Data Management (MDM) nella vostra strategia di social commerce.

L'MDM vi fornisce una panoramica dei vostri clienti per aiutarvi a personalizzare e ottimizzare la loro esperienza d'acquisto per promozioni più pertinenti che aumentano le conversioni. Gli strumenti e le piattaforme di social commerce dovrebbero aiutarvi in questo senso, poiché la maggior parte di essi utilizza l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

chatbot vendita social shopping

Tempi di risposta rapidi grazie alla vendita tramite chatbot

Al di fuori dell'assistenza clienti, si prevede che i chatbot saranno utilizzati anche per il social shopping. Attraverso i chatbot, i marchi possono rispondere alle domande e formulare raccomandazioni in base alle informazioni fornite dall'utente o al suo comportamento di acquisto.

social shopping b2b

Lo shopping sui social media si espanderà alle aziende B2B

Comprensibilmente, l'attrattiva del social commerce riguarda la sfera B2C, come la moda e la bellezza. Tuttavia, anche le aziende B2B possono utilizzare soluzioni di social commerce per aumentare le conversioni: in fin dei conti, entrambi si rivolgono a consumatori abituali.

Un esempio tipico è quello di un marchio che vende software o applicazioni in abbonamento. Possono spingere le sottoscrizioni di demo attraverso i social media caricando video dimostrativi che i privati o le aziende interessate possono vedere.

sicurezza dei dati commercio sociale

Problemi di sicurezza dei dati e di privacy

In concomitanza con l'MDM c'è la questione della sicurezza e della privacy dei dati. Non è un segreto che alcune piattaforme di social e-commerce siano state coinvolte in questi problemi, per cui alcuni consumatori sono ragionevolmente preoccupati. Sarebbe utile essere trasparenti sulle politiche di sicurezza e di privacy per rendere i consumatori più tranquilli nell'acquistare sui social media, come fanno sui siti di e-commerce.

In linea con ciò, i marchi che si occupano di siti web o app di social commerce hanno un obbligo legale nei confronti dei loro clienti, come previsto da leggi quali il General Data Protection Regulation e il California Consumer Privacy Act. Sapere come raccogliere, archiviare e utilizzare i dati dei consumatori secondo la legge.

descrittivo livestream social shopping

Flussi live descrittivi per il coinvolgimento

I live stream stanno diventando sempre più comuni perché aiutano le aziende a mostrare i loro prodotti, a fare tutorial, a condividere informazioni preziose con l'aiuto di esperti del settore e altro ancora. È possibile sfruttare il social live shopping se si vuole coinvolgere in modo più autentico e interattivo il proprio pubblico. Inoltre, i video possono essere salvati e la comunità può continuare a partecipare ai commenti.

Come i video di live selling influenzano il commercio sociale

Una strategia che potete prendere in considerazione per il vostro e-commerce sociale è quella dei video di vendita in diretta o dei live stream.

Con gli acquisti online che si rafforzano anno dopo anno, è necessario offrire una migliore qualità dell'esperienza del cliente. Un aspetto di questa strategia è quello di mettere in evidenza i prodotti che state vendendo, proprio come i rappresentanti delle vendite parlano ai clienti in un negozio tradizionale o fanno dimostrazioni di prodotti.

La vendita dal vivo è un modo per replicare questa esperienza in digitale, stabilendo una connessione tra l'utente e il prodotto nonostante la mancanza di una visione o di una prova di persona. Non solo gli acquirenti interessati possono vedere i prodotti più da vicino attraverso i video, ma possono anche osservare qualcuno che interagisce con il prodotto, dando loro un'idea più precisa di come usarlo o di come può essere utile per loro.

Commercio sociale con Flux Panda

Il social commerce può essere oggi una tendenza, ma con l'avanzare della tecnologia potrebbe presto diventare la norma. È necessario rendersi conto della sua importanza per la propria attività oggi per raccogliere i frutti in futuro. Quindi, pianificate la vostra strategia commerciale sui social e provate ciò che funziona meglio per il vostro marchio. Per un modo più interattivo e coinvolgente di fare social commerce, si può pensare alla vendita dal vivo.

flux panda è un'applicazione per la vendita dal vivo che aiuterà i vostri sforzi di social commerce. Rendete disponibili i vostri live stream su più piattaforme sociali per massimizzare la vostra portata e fornire ai vostri consumatori un modo più veloce per fare acquisti. Con flux panda potete mostrare i vostri prodotti ai consumatori in diretta o trasformare i video registrati in diretta in contenuti acquistabili.

Provate oggi stesso la vendita dal vivo con Flux Panda

Get closer to your fans and drive more sales with special, timed or limited offers.